Tigers 3, Orioles 0: Due homer in una partita sono ancora consentiti, giusto?

I Tigers hanno superato un altro infortunio alla rotazione di partenza sabato. Tuttavia, il buon lavoro del bullpen contro una debole formazione di Orioles e un paio di fuoricampo da solista di Willi Castro ed Eric Haase li hanno portati alla loro seconda vittoria consecutiva per la prima volta dal 21 aprile.

Michael Pineda ha attraversato il primo inning, ma il primo battitore del secondo, Ramon Urias, ha eliminato uno dalla sua mano di lancio e Pineda ha lasciato il gioco con una contusione. La palla è stata deviata su Jonathan Schoop che ha registrato l’eliminazione, e così Wily Peralta è entrato in gioco con un’eliminazione nel secondo.

Peralta ha fatto uscire Rougned Odor, ma Tyler Nevin ha raggiunto un errore di lancio di Javy Báez con due eliminati. A Peralta non importava, facendo oscillare Ryan McKenna su uno slider per la finale fuori dall’inning.

Nel frattempo, i Tigers hanno fornito una rara corsa iniziale per prendere il comando nella parte inferiore del secondo inning. Jonathan Schoop ha perforato un doppio che è sfuggito a McKenna, permettendogli di scivolare in sicurezza al terzo posto. Willi Castro ha immediatamente ottenuto un lancio che poteva sollevare ed è volato al centro del campo, segnando facilmente Schoop che ha segnato dal terzo.

Peralta ha toccato i 97 mph quel giorno e, nonostante un paio di passeggiate, ha cancellato gli Orioles di quattro. Ha concluso il terzo e il quarto inducendo una palla a doppio gioco, e i Tigers hanno continuato a girarne quattro nella giornata. Ne avevano bisogno, visto che la difesa interna è stata di nuovo piuttosto atroce, principalmente a causa di un paio di errori di Candelario, di cui solo uno è stato effettivamente segnato un errore.

Jason Foley è subentrato nel quinto. Ha eliminato Odor a pugni, ma Nevin ha individuato il lato destro con uno eliminato. Questa volta McKenna è stato la vittima, poiché ha messo a terra un doppio gioco 1-4-3, ben avviato dallo stesso Foley.

L’attacco dei Tigers è stato incredibilmente impotente per iniziare la stagione, ma alla fine hanno mostrato un po’ più di pop oggi. Nella parte inferiore del quinto, Eric Haase è entrato in una zavorra di Bruce Zimmermann su e via nella zona, sollevandola appena oltre il muro nell’area di sinistra. Anche i più rumorosi quest’anno sono spesso raschietti per pareti in questa stagione. È strano, ma comunque, dingerz, amici. Dingerz prezioso, prezioso.

Foley ha bloccato Cedric Mullins, che ha raggiunto con un buon bunt lungo la terza linea di base con due eliminati nella sesta, concludendo un bel ritorno al roster attivo.

Joe Jiménez ha preso il controllo del settimo e ha rinunciato a un doppio one-out a Urias su un solido one-hopper su cui Candelario ha soffiato, prendendolo al petto quando la palla sinistra è rimbalzata in territorio foul per un “doppio”. Jiménez si è scrollato di dosso, facendo apparire Odor e poi congelando Nevin con un riscaldatore a 96 mph nella parte inferiore della zona per terminare il frame.

E ancora una volta, le Tigri hanno mostrato un po’ di potere da raschietto per muri. Willi Castro ha prodotto il suo secondo RBI nella giornata, alzando un colpo da solista, il suo primo dell’anno, nel guanto in attesa di Andrew Chafin nel bullpen dei Tigers. I Tigers sono partiti tranquillamente da lì, ma hanno tenuto un vantaggio di 3-0 dirigendosi verso l’ottavo.

Chafin ha preso il sopravvento nella parte superiore dell’ottava e ha ottenuto una palla a terra da McKenna alla terza base. Candelario ha fallito anche questo, togliendolo dal guanto per consentire al battitore di vantaggio di entrare per primo. Chafin, sempre cool, ha battuto Anthony Benboom e Chris Owings e ha ottenuto un regolare grounder a Báez da Cedric Mullins per eliminare qualsiasi minaccia in via di sviluppo.

I Tigers sono andati tranquillamente nell’ottavo. Miguel Cabrera era in vantaggio con due eliminati e ha deciso di oscillare sul 3-0, cosa piuttosto rara per lui. L’ha quasi colpito al centro a destra … se questo non era Comerica Park.

AJ Hinch, utilizzando la metodologia del “torna sul cavallo”, ha inserito nuovamente Gregory Soto per chiuderlo. Soto era ancora un po’ più selvaggio del solito e Trey Mancini ha lottato con un AB di nove tiri prima di segnare attraverso il lato destro dell’infield. Tuttavia, un altro lungo AB, questa volta di Anthony Santander, si è concluso con un double play turn 6-4-3 iniziato da Candelario. Soto si è tirato indietro e ha battuto Urias, e le Tigri hanno ottenuto vittorie consecutive per la prima volta dal 21 aprile.

Appunti

– AJ Hinch ha annunciato prima della partita di oggi che Casey Mize sarebbe tornato a Lakeland e si sarebbe riposato prima di ricominciare i suoi protocolli di riabilitazione. La battuta d’arresto probabilmente significa che i Tigers non vedranno Mize fino a giugno inoltrato al più presto. Matt Manning sembrava buono per Toledo venerdì sera e dovrebbe tornare alla rotazione dopo un altro inizio di riabilitazione con i Mud Hens.

– Michael Pineda ha un dito medio fratturato secondo i commenti post-partita di Hinch. Sembra che il carosello di avviamento continuerà. Alex Faedo e Beau Brieske sembravano già pronti per qualche altra partenza, ma fino al ritorno di Manning, sono ancora in svantaggio.

– Miguel Cabrera ha raccolto altri due successi in questo, portando il suo OPS leader della squadra a .728. Willi Castro è a .834 ma non ha abbastanza AB per qualificarsi.

– Wily Peralta 2 23 inning di lavoro senza successo ha abbassato la sua ERA a un fresco 0,59.

Leave a Comment