Sognare bozze di scenari per i Trail Blazers

La lotteria di questo martedì diventerà quasi sicuramente la prima frase del prossimo capitolo del Blazer da pista Portland storia. La franchigia dell’Oregon ha la sesta migliore quota, una probabilità del 9%, nella scelta numero uno. Hanno una probabilità del 37,2% di salire tra i primi quattro. Al contrario, hanno una probabilità dell’8,6% di finire sesto, 29,8% al settimo, 20,5% all’ottavo e una probabilità del 3,8% di finire 9° o 10°. La loro posizione finale non sarà nota fino a martedì sera, ma questo non ci impedisce di parlarne.

Ai fini di questo pezzo, ho diviso le fortune dei Blazer in quattro categorie. L’atterraggio sceglie uno, due o tre è ciò che tutti speriamo. Ciò aprirebbe tutti i tipi di possibilità. Il secondo livello è solo scegliere quattro, offrendo ai Blazers la possibilità di un giocatore che cambia franchising ma con una speranza meno immediata di risolvere i problemi di equilibrio del roster esistenti. Il terzo livello combina la sesta e la settima scelta, mentre il quarto livello accoglie le selezioni da otto a dieci.

Come è stato discusso, ci sono quattro giocatori straordinari in cima a questo draft; big men Jabari Smith Jr., Chet Holmgren, Paola Banchero e la guardia Jaden Ivey. Ma con Portland già messo in guardia con Damian Lillard e probabilmente Anfernee Simons, Ivey diventa meno un premio.

Tra i sei e i dieci, chiunque può indovinare chi è ancora sul tabellone, tuttavia le prospettive ancora interessanti includono Keegan Murray, Shaedon Sharpe, Jeremy Sochan, Benedict Mathurin, AJ Griffin, Tari Eason e l’australiano Dyson Daniels.

Detto questo, sappiamo tutti che possedere una scelta ad alto draft non comporta necessariamente la conservazione della scelta. Le operazioni di alto livello sono sempre un’opzione. Se i Blazers ottengono una scelta tra i primi quattro, potremmo speculare su accordi per Jaylen Brown, Jimmy Butler, Anthony Davis o, forse, solo forse, Zion Williamson. Al contrario, se i Blazers scendono tra le scelte da sei a dieci, probabilmente stanno guardando artisti del calibro di OG Anunoby e John Collins … giocatori che senza dubbio migliorerebbero il roster ma non nella misura di quelli menzionati sopra.

Presupposti

Per ora, supponiamo che i Blazers siano ancora in grado di affrontare il Pistoni di Detroit per Jeram Grant quest’estate, nonostante si sia perso quest’anno Pellicani di New Orleans scegliere. In questo ipotetico scambio, Portland invia il Milwaukee Bucks primo turnoè la scelta del secondo round del 2022 (36) e Keon Johnson.

Supponiamo anche che i Blazers riportino il free agent limitato Simons e il free agent illimitato Jusuf Nurkic questa estate.

Il Piano Standard

Il direttore generale Joe Cronin ha esternamente e frequentemente affermato che questa squadra è ancora in costruzione attorno a Damian Lillard. Per coloro che non erano ancora convinti, il fatto che Lillard sarà a Chicago come rappresentante di Portland alla lotteria di martedì dovrebbe essere sufficiente.

Alla domanda sulle sue intenzioni per la scelta durante la sua intervista di uscita post-stagione, Cronin disse:

“La preferenza è massimizzare quella scelta comunque lo facciamo”, ha detto Cronin.

Per realizzare quanto sopra, Portland ha bisogno di giocatori in grado di contribuire il prima possibile. Mentre la parte superiore della bozza è piena di talento, potrebbero esserci solo pochi nomi che saranno in grado di aiutare Cronin e Lillard a raggiungere questo obiettivo.

Jabari Smith Jr. e Paolo Banchero sono i due nomi che probabilmente potranno contribuire fin da subito. Holmgren trasuda talento ma non è sicuro di mettere tutto insieme nel 2022-23, anche Ivey potrebbe aver bisogno di tempo per acclimatarsi al livello NBA.

I nomi di metà lotteria potrebbero ancora essere in grado di contribuire, ma per nulla vicino al livello dei rispettivi big di Auburn e Duke. Quindi giochiamo un po’ a questo (questa è la mia visione e non si basa in alcun modo su voci o altre conoscenze).

Primo livello: usa il plettro

Diciamo che Portland segna la seconda scelta e, per amor di discussione, si impossessa di Smith Jr. (dopo che la prima squadra prende Holmgren). Non mentirò, Smith Jr. è il ragazzo che voglio, qualcuno che possa aiutare immediatamente i Blazers offrendo un rialzo ridicolmente alto. Sarebbe immediatamente il miglior attaccante del Portland da quando LaMarcus Aldridge se n’è andato e non è neanche lontanamente vicino.

Il trotto fuori una rotazione di Lillard, Simons, Grant, Nurkic, Smith Jr., Nassir Little, Josh Hart e Justise Winslow con più spazio e risorse per il miglioramento, è un ottimo inizio.

Disclaimer: in alcune di queste formazioni, noterai Grant posizionato come ala piccola. È un attaccante potente, ma potrebbero esserci notti in cui l’attuale Piston sarà in grado di fare la guardia a tre.

Possibile formazione titolare: Lillard, Simons, Grant, Smith Jr., Nurkic

Primo livello – Scambia la scelta

Se la Utah Jazz decide di ricominciare e Donovan Mitchell va da Danny Ainge chiedendo uno scambio con il Miami Heat, le opzioni iniziano ad aprirsi per Portland. I Blazers avrebbero il potenziale per facilitare una mossa. In questo scenario ipotetico, Portland manderebbe la scelta numero tre ed Eric Bledsoe al Jazz, con Mitchell che va a Miami e Butler che atterra a Portland, inserendosi bene in quel posto vacante di piccolo attaccante iniziale.

Possibile formazione titolare: Lillard, Simons, Butler, Grant, Nurkic

Secondo livello – Ritorno

Diciamo che Smith, Holmgren e Banchero sono fuori dal tabellone con Portland che sceglie il quarto posto. Ivey è lì, ma i Blazers sentono di poter portare più talento nelle posizioni di bisogno scambiando al ribasso. Prendendo il telefono a Monte McNair al Sacramento ReCronin offre la quarta scelta per Harrison Barnes e la settima scelta, dove i Blazers possono ancora afferrare una prospettiva di alto rialzo, andiamo con AJ Griffin.

Sebbene non sia più in grado di tenere il passo con gli attaccanti piccoli, Barnes ha un pedigree da campionato con abilità su entrambi i lati della palla come attaccante potente.

Possibile formazione titolare: Lillard, Simons, Griffin, Grant, Nurkic (Barnes dalla panchina)

Secondo livello – Scambia la scelta

Brad Stevens chiama Cronin e spiega che Jaylen Brown vuole un cambio di scenario dopo il Boston Celtics sono stati espulsi senza tante cerimonie dalle semifinali della Eastern Conference in sette partite, per gentile concessione di Milwaukee Bucks senza Khris Middleton. Dice che Brown è desideroso di giocare con Damian Lillard e se i Blazers sono disposti a separarsi dalla quarta scelta, Nassir Little ed Eric Bledsoe, è un affare fatto.

Possibile formazione titolare: Lillard, Simons, Brown, Grant, Nurkic

Terzo livello: usa il plettro

I Blazers decidono che c’è ancora valore da avere con la settima scelta e, in qualche modo, Keegan Murray è ancora sul tabellone. L’attaccante dell’Iowa è uno dei favoriti di Cronin e va a ruba, pronto a fare la differenza per una squadra di Portland che ha bisogno di un giovane attaccante con talento a doppio senso.

Possibile formazione di partenza: Lillard, Simons, Murray, Grant, Nurkic

Terzo livello – Scambia il plettro

Alla scelta sette i Blazers sono a un bivio. Cronin chiama Masai Ujiri e dice che la settima scelta è loro se sono disposti a spedire OG Anunoby a Portland, che a $ 17,3 milioni, si adatta perfettamente all’eccezione commerciale da $ 20 milioni di Blazers.

Uno dei tanti giocatori che i Blazers avrebbero dovuto selezionare nella draft night 2017, Anunoby offre a Portland un difensore d’élite, uno stopper sul punto di attacco e una legittima minaccia offensiva contro i tre. Questo potrebbe essere più realistico di quanto si possa pensare con la zona d’attacco affollata in Canada, grazie al gioco stellare del Rookie of the Year in carica Scotty Barnes Jr.

Possibile formazione di partenza: Lillard, Simons, Anunoby, Grant e Nurkic.

Quarto livello: usa il plettro

I Blazers si assicurano l’ottava scelta, catturando il mio connazionale Dyson Daniels che probabilmente è abbastanza grande da giocare la posizione di piccolo attaccante, offrendo versatilità e vantaggio su entrambe le estremità.

Possibile formazione di partenza: Lillard, Simons, Daniels, Grant e Nurkic.

Quarto livello – Scambia il plettro

Atlanta Hawks Il direttore generale Travis Schlenk chiama Cronin e chiede se un accordo che coinvolge la nona scelta di Portland e John Collins funziona. Cronin sta già compilando le scartoffie prima della fine della conversazione, aggiungendo il nome di Bledsoe per assicurarsi che i soldi funzionino. Mentre Collins, un altro nome che avrebbe dovuto essere preso da Portland nel 2017, non è un attaccante difensivo che ti aspetteresti, potrebbe comunque funzionare insieme a Grant e Nurkic.

Possibile formazione di partenza: Lillard, Simons Grant, Collins e Nurkic.

Conclusione

Martedì c’è molto in bilico. Scegliere tra i primi assicurerà quasi sicuramente un talento rivoluzionario. Ma ogni scelta successiva chiude le possibilità per una franchigia di Portland alla disperata ricerca di rimbalzare in classifica dopo il notevole mini-tank della scorsa stagione.

Portland vuole la scelta migliore, non solo dando loro la possibilità di scegliere un talento che fa la differenza, ma anche per invogliare i concorrenti disposti a rinunciare al talento di livello All Star, in grado di aiutare i Blazers a vincere ora.

Sono allo stesso tempo nervoso ed eccitato per martedì – sarà mercoledì per me – perché questo deciderà davvero che accadrà a questo franchise nei prossimi anni.

E tu?

Ancora una volta, ecco gli scenari:

I primi tre

Quarta posizione

Sei o Settimo

Dall’otto al decimo

In ogni scenario puoi usare o scambiare la scelta. Quali sono le tue speranze per qualcuno o per tutti? Commenta qui sotto!

Leave a Comment