Perché Giannis Antetokounmpo vs. Jayson Tatum potrebbe definire la Conferenza orientale

MILWAUKEE – Il Giannis AntetokounmpoJayson Tatum la rivalità è qui. Sta definendo il presente della Conferenza orientale e potrebbe estendersi anche nel futuro.

Antetokounmpo sta sopportando Wilt Chamberlain e i numeri di Shaquille O’Neal. Tatum sta battendo i record di tutte quelle maglie in pensione per la sua leggendaria franchigia di 75 anni che ha 17 campionati.

E i Boston Celtics e i Milwaukee Bucks non hanno ancora giocato a Gara 7.

Questa è una serie in nero e blu, la borsa del ghiaccio e il conteggio di Advil aumentano di conseguenza. Ma Antetokounmpo e Tatum hanno fatto arte in Gara 6 venerdì sera, la star dei Bucks ha sbattuto i Celtics con due per quattro e la stella dei Celtics ha risposto con pugnali ad arco alto che hanno prolungato crudelmente ogni pugno alla folla devastata dei Bucks.

I Celtics hanno vinto 108-95 alla pari della serie, vincendo per la seconda volta a Milwaukee la scorsa settimana. Le squadre in trasferta sono 4-2, a dimostrazione di quanto siano vicine queste squadre.

Antetokounmpo ha segnato 44 punti, 20 rimbalzi e sei assist, il terzo giocatore nella storia ad avere una partita 40/20/5 nei playoff, gli altri due sono Chamberlain e O’Neal. Ha tre partite da 40 punti e 10 rimbalzi in questa serie.

È il terzo giocatore in assoluto ad avere tre partite da 40 punti contro i Celtics nei playoff. Gli altri due lo sono Jerry Ovest nelle storiche finali del 1969 quando vinse l’MVP nonostante i Los Angeles Lakers avessero perso e LeBron Jamesche lo ha fatto nel 2018 in una delle serie più prolifiche della sua carriera.

E Tatum è proprio lì con Antetokounmpo. Dopo aver segnato, rimbalzato, assist, out-stealing e out-shooting star dei Brooklyn Nets Kevin Durant nel primo round, Tatum sta andando proprio all’attuale MVP delle finali in questa serie.

Tatum ha segnato 46 punti venerdì, il secondo maggior numero di punti per i Celtics in una partita di eliminazione nella storia della squadra dietro solo all’Hall of Famer Sam Jones. Ha due partite da 45 punti in questa serie di playoff – qualcosa di Larry Bird, John HavlicekPaul Pierce o Bob Cousy mai fatto per i Celtics.

Quando i Bucks hanno ridotto un vantaggio di 18 punti a cinque a sei minuti dalla fine – mi sono venuti in mente i flashback dei 14 punti di vantaggio dei Celtics nel quarto quarto di due giorni prima – Tatum ha segnato una devastante tripla lunga che ha spezzato lo slancio in forse il momento più importante della notte.

“Questa era la nostra stagione in gioco e sapendo che, lasci tutto sul pavimento”, ha detto Tatum. “Questa è la mentalità che ho, la mentalità che abbiamo tutti. Non avrei lasciato nulla là fuori e avrei rimpianti”.

Ha realizzato 14 tiri contestati, secondo ESPN Stats & Information, demoralizzando i Bucks e la loro folla. Sarebbero venuti tutti al Fiserv Forum aspettandosi di vedere i Bucks vincere – e perché no? Questo gruppo vincitore del titolo aveva vinto le sue ultime otto opportunità di gioco di chiusura.

Dopo un brutto colpo in Gara 3 in cui ha giocato la sua peggior partita della post-stagione, tirando 4 su 19, Tatum ha promesso di essere migliore. Nelle ultime tre partite, Tatum ha segnato una media di 37 punti e 9,3 rimbalzi. Dando un tono iniziale ai Celtics, ha segnato 18 punti nel primo tempo per dare ai Celtics un vantaggio di 10 punti nell’intervallo.

I pezzi grossi del quarto quarto, in cui Tatum ne ha segnati 16, sono stati ancora più preziosi. Era esattamente il tipo di sforzo offerto da una superstar nei giochi a eliminazione.

“Ecco perché viene pagato un sacco di soldi per momenti del genere”, ha detto Marco Intelligente, che ha segnato 21 punti. ‘Gli stavo raccontando l’intero gioco’ sii solo te, amico.’ È stato. “

Antetokounmpo, gioca senza gli infortunati Khris Middleton, ha accresciuto la sua già insondabile produzione. Ha una media di 35,3 punti, 13,8 rimbalzi e 6,8 assist nella serie. Venerdì sera è andato 14 su 15 sulla linea di fallo.

Tatum e Antetokounmpo, sebbene entrambi benedetti dalla trinità del basket di altezza, versatilità e abilità, sono giocatori abbastanza diversi. Antetokounmpo è cresciuto ammirando Magic Johnson e Kevin Garnett. Tatum è cresciuto idolatrando Kobe Bryant. Puoi vederlo nei loro giochi. Non è l’incontro più naturale.

Ma non importa. Non c’è modo di guardare cosa hanno fatto nelle ultime due settimane e non vogliono vedere altro.

Fare proclami e previsioni su quante volte questo duo potrebbe farlo di nuovo è avventato. Niente è assicurato. Ma Antetokounmpo ha 27 anni, Tatum 24.

Giocheranno ancora una volta quest’anno. Il vincitore si sentirà come se avesse vinto una lotta a premi e il perdente sarà devastato e attenderà un’altra possibilità. Cosa può chiedere di più un tifoso di basket?

“Ero entusiasta di giocare a Game 6”, ha detto Tatum. “Questo è stato un grande momento per me e per la squadra. Abbiamo creduto, credevamo davvero, potevamo venire qui e vincere e si è visto”.

.

Leave a Comment