Lo scout NBA valuta Bucks, Celtics come potenziale avversario degli Heat nelle finali orientali (dice che Bucks sarebbe un incontro più favorevole) – Sun Sentinel

MIAMI – Per la terza volta in questa postseason, i Miami Heat si ritrovano in una lunga partita di attesa.

All’inizio dei playoff, è stata l’attesa prima che gli Atlanta Hawks emergessero dal round di play-in come avversari del primo round.

Prima del secondo turno, la squadra di Erik Spoelstra ha dovuto aspettare che i Philadelphia 76ers uscissero dalla loro serie contro i Toronto Raptors.

Questa volta ci sarà di nuovo il tempo della televisione per determinare chi sarà il prossimo, con Domenica alle 15:30 Gara 7 al TD Garden decidere se gli Heat nelle finali della Eastern Conference affronteranno i Boston Celtics o i Milwaukee Bucks.

Quindi, mentre gli Heat aspettano il loro avversario per l’inizio delle finali orientali di martedì alle 20:30 all’FTX Arena, il Sun Sentinel ha nuovamente chiesto a uno scout veterano della NBA la sua interpretazione di potenziali scenari futuri.

D: Se tu fossi gli Heat e potessi scegliere, la preferenza sarebbe quella dei Bucks o dei Celtics?

Scout: “Tirerei per Milwaukee, perché Khris Middleton sta affrontando quell’infortunio al ginocchio e la sua disponibilità è enorme. Non credo che il resto della loro squadra mi spaventi davvero. Hai ragazzi che più o meno possono eguagliare Jrue Holiday. Sì, nessuno è all’altezza di Giannis [Antetokounmpo], ma se una squadra può inventare schemi, è Miami. Se riesci a inventare schemi per Joel Embiid, puoi inventare schemi per Giannis. E penso solo che gli altri ragazzi non ne hanno abbastanza”.

Q: Quindi, se vedi Milwaukee come l’avversario preferito per gli Heat, cosa rende Boston l’opzione percepita più difficile?

Scout: “Perché penso solo che la loro profondità sia migliore. Robert Williams avrà un po’ di importanza, credo [as he deals with a knee issue]. Ma hanno fatto bene senza di lui. Quella serie dovrebbe essere finita ormai, perché hanno altri tre centri. Grant Williams è eccellente. Daniel Theis è riparabile. E Al Horford ha giocato fuori di testa. Jayson Tatum è una superstar ora, a quanto pare, o quasi. E Jaylen Brown dà loro due ragazzi contro uno per Milwaukee. E Marcus Smart può proteggere chiunque, può proteggere Jimmy Butler, può proteggere Tyler Herro. Hanno una grande versatilità difensiva”.

D: L’esito di una serie di playoff è spesso dettato dal gioco di una superstar. Jimmy Butler degli Heat in questa post-stagione ha alzato il suo gioco al livello di Giannis o addirittura di Tatum?

Scout: “Penso che Jimmy sia salito, sono d’accordo. La sua concentrazione, il suo desiderio, ha raggiunto un altro livello. Quindi potrei non averlo detto prima, ma Giannis, Tatum, Jimmy, è una specie di lavaggio. È un lavaggio a tre vie, con quello che ha fatto Jimmy di recente. Quindi è difficile dire quale sarà il ragazzo. Ora, chi sarà il miglior giocatore, è un po’ difficile da dire finché non lo vedrai”.

D: Quindi, se è un lavaggio, allora cosa?

Scout: “Potrebbero essere i ragazzi numero due. Può essere [Boston’s] Jaylen Brown. Potrebbe essere Tyler Herro. Dov ‘è [Herro] stato? È ancora in campionato? È meglio che riemerga qui, se vogliono vincere un campionato. E [Milwaukee’s] Jrue Holiday, gli stai chiedendo di essere più un Middleton, più un marcatore di quanto vorrebbe essere.

D: Quindi diamo un’occhiata agli scenari: calore vs. Bucks, come andrebbe a finire?

Scout: “Milwaukee ti darà i tre. Max Strus, Duncan Robinson, Jimmy Butler, se interpreta Kyle Lowry, Tyler Herro, otterranno la loro ampia parte.

D: Calore vs. Celtics, come andrebbe a finire?

Scout: “Sarà una serie difensiva. Sarà ogni possesso mano a mano. Perché entrambe le squadre sono cablate in questo modo. Hanno la capacità in questo modo. Sarà dalla parte dei punteggi bassi. Sarà una guerra di trincea”.

D: OK, pronostici, secondo te: Heat vs. Dollari?

Scout: “Calore. Direi sei. Non riesco a vedere Milwuaukee vincere quattro partite contro di loro”.

D: Calore vs. Celtici?

Scout: “Serie di sette giochi. Sto andando a Boston. Sono stati la squadra migliore da metà stagione in poi. Hanno mostrato grande resilienza. Sarebbe una serie infernale”.

Leave a Comment