Le sparatorie vicino al gioco dei playoff dei Milwaukee Bucks feriscono 21 e impongono il coprifuoco | Milwaukee Bucks

Centro Milwaukee sarà sottoposto a un coprifuoco limitato per il resto del fine settimana e una massiccia festa di sorveglianza programmata per domenica è stata annullata dopo che 21 persone sono rimaste ferite in tre sparatorie separate vicino a un quartiere dei divertimenti dove migliaia di persone si sono riunite per una partita di playoff della NBA.

In una delle sparatorie, 17 persone sono rimaste ferite quando due gruppi hanno iniziato a spararsi a vicenda. Tre persone sono rimaste ferite in un’altra sparatoria e una nella terza. Tutti gli spari sono avvenuti a isolati dall’arena in cui il Milwaukee Bucks ha perso contro i Boston Celtics in Gara 6 delle semifinali della Eastern Conference della NBA. Tutte le vittime dovrebbero sopravvivere.

“Cosa fa pensare alle persone di poter semplicemente fare una sparatoria in una strada pubblica o in un quartiere dei divertimenti, indipendentemente dal fatto che la polizia sia presente o meno?” Ha chiesto il vice capo della polizia Nicole Waldner in una conferenza stampa di sabato.

Il sindaco Cavalier Johnson ha detto che la città ha imposto il coprifuoco per l’area del centro richiedendo a chiunque abbia meno di 20 anni di essere fuori strada entro le 23:00 per sabato e domenica, quando i Bucks giocheranno a Boston nella decisiva Gara 7.

Nel frattempo, una festa all’aperto di Game 7 che era stata programmata nell’area di intrattenimento del Deer District appena fuori dall’arena è stata annullata. Jeff Fleming, portavoce di Johnson, ha dichiarato in un testo che il team ha deciso di annullare l’evento “dopo aver consultato la città e le agenzie di pubblica sicurezza”.

La festa di sorveglianza avrebbe probabilmente attirato ben oltre 10.000 persone. I Bucks hanno detto che 11.000 hanno partecipato a una festa di sorveglianza di Game 6, anche se più di 19.000 altri erano all’interno dell’arena.

Johnson ha detto che i responsabili delle sparatorie saranno ritenuti responsabili.

“Non possiamo averlo in questa città, né in nessun altro posto in questo stato, né in nessun altro posto in questo paese”, ha detto.

Waldner ha detto che tre persone, inclusa una ragazza di 16 anni, sono rimaste ferite nella prima sparatoria alle 21:10, circa cinque minuti prima della fine della partita. Un uomo è stato arrestato.

This just happened near Fiserv Forum. @WISN12News is working to find out what happened. pic.twitter.com/K1EhJH3arF

— Patrick Paolantonio (@ppaolantonio) May 14, 2022

n”,”url”:”https://twitter.com/ppaolantonio/status/1525300829544120320″,”id”:”1525300829544120320″,”hasMedia”:false,”role”:”inline”,”isThirdPartyTracking”:false,”source”:”Twitter”,”elementId”:”6243c846-e555-4f84-bdee-7c85a40eba15″}}”/>

La sparatoria è avvenuta appena fuori dai confini del Deer District, un quartiere dei divertimenti di 30 acri che si è sviluppato dopo l’apertura del Fiserv Forum nel 2018. È dotato di numerosi bar e ristoranti dove spesso grandi folle si riuniscono per assistere ai principali eventi sportivi o per partecipare a festival.

Bill Reinemann, un addetto al parcheggio in un lotto adiacente al Deer District, ha detto di aver sentito degli spari, poi di aver visto decine di persone scappare.

“Sembravano da sei a otto colpi di pistola”, ha detto. “Era vicino.”

Alle 22:30, una seconda sparatoria ha lasciato una persona ferita. Nessun arresto è stato effettuato, ha detto Waldner.

Decine di colpi si classificano alle 23:09. nella terza sparatoria che ha lasciato ferite 17 persone. Cinque dei feriti erano armati e sono stati tra le 10 persone prese in custodia, ha detto Waldner. La polizia non ha ancora determinato cosa l’abbia scatenato.

“C’erano un paio di gruppi che si scambiavano colpi di arma da fuoco nonostante l’incredibile quantità di presenza della polizia in centro”, ha detto Waldner. “Ufficiali del Distretto 1 hanno riferito di proiettili che sfrecciavano oltre le loro teste”.

Il Milwaukee Journal Sentinel ha riferito che vetri rotti, bottiglie di alcol vuote, scarpe singole e due magliette insanguinate erano disseminate per le strade in seguito al caos.

Jake O’Kane, 25 anni, di Appleton, Wisconsin, ha partecipato alla partita dei playoff con la sua ragazza. In seguito, hanno visto il trambusto della prima sparatoria, poi sono andati a pochi isolati di distanza e hanno trascorso un paio d’ore nei bar prima di decidere di fare un giro con Lyft in un ristorante.

O’Kane ha detto che erano fuori ad aspettare il loro passaggio “poi all’improvviso senti il ​​’pop, pop, pop’ dietro di te”.

O’Kane ha detto di aver sentito circa 20 riprese prima di poterne catturare altre 22 in video. Ha stimato che gli spari fossero a poche centinaia di metri dal suo gruppo.

Quando l’autista si è fermato meno di due minuti dopo, “Ho detto, fratello, guida!” disse O’Kane.

Milwaukee è stata tra le diverse città degli Stati Uniti che hanno visto un numero record di omicidi nel 2021, la maggior parte dei quali con armi da fuoco. L’elenco include anche Filadelfia, Indianapolis e altri.

Gli esperti ritengono che lo stress e le pressioni causate dalla pandemia di Covid-19 abbiano contribuito alla violenza. Johnson ha accusato il facile accesso alle armi.

“Una parte centrale del problema è il fatto che le persone mettono facilmente le mani sulle pistole”, ha detto Johnson. “Questo non è strettamente un problema di Milwaukee. In tutto il Paese abbiamo assistito a un aumento delle sparatorie, mortali e non”.

Dei 193 omicidi di Milwaukee nel 2021, 180 sono avvenuti con armi da fuoco. Altre 873 persone sono rimaste ferite nelle sparatorie, secondo i dati della polizia.

Quest’anno il ritmo è ancora peggiore. Milwaukee ha già registrato 77 omicidi, un aumento del 40% rispetto allo stesso periodo del 2021. Il numero di sparatorie non mortali quest’anno è 264, due in meno rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

O’Kane ha detto che è preoccupato per la direzione in cui sta andando Milwaukee.

“Andremo di nuovo a un’altra partita, se vinciamo? Sì, finirò comunque per andare alle partite dei Bucks. Ma dopo faremo festa fuori? Diavolo no, non una possibilità. ”

Leave a Comment