Il nuovo attacco di medio termine del GOP: incolpare Biden per carenza di formule

AUSTIN, Texas (AP) – I repubblicani che mirano a riprendere il controllo del Congresso hanno già acuito un messaggio incentrato sull’incolpare i democratici per l’inflazione elevata, il gas costosomigranti che attraversano il confine tra Stati Uniti e Messico e criminalità violenta in alcune città.

Ma i leader del GOP questa settimana hanno affrontato una questione che spera possa rivelarsi ancora più potente: legare il presidente Joe Biden a una carenza di latte artificiale.

I genitori si imbattono improvvisamente negli scaffali spogli di supermercati e farmacie in parte a causa delle continue interruzioni della fornitura e di un recente richiamo di sicurezza. Ma in un anno elettorale che si stava già prefigurando per essere difficile per i Democratici, i repubblicani sentono che la carenza potrebbe rivelarsi un modo particolarmente tangibile per sostenere che Biden è incapace di risolvere rapidamente i problemi che devono affrontare gli Stati Uniti

“Questo non è un paese del Terzo Mondo”, ha affermato il rappresentante del GOP. Elise Stefanik di New York, presidente della conferenza House Republican. “Questo non dovrebbe mai accadere negli Stati Uniti d’America”.

L’amministrazione è stata talvolta lenta nel rispondere a improvvise minacce politiche, forse in particolare quando i segni di inflazione hanno cominciato a emergere l’anno scorso. La Casa Bianca sembra determinata a non ripetere quell’errore, annunciando venerdì che il produttore di formule Abbott Laboratories si è impegnato a concedere sconti fino ad agosto per un programma simile a buoni alimentari che aiuta donne, neonati e bambini chiamato WIC.

Biden ha insistito sul fatto che “non c’è niente di più urgente su cui stiamo lavorando” che affrontare la carenza.

Alla domanda se la sua amministrazione avesse risposto il più rapidamente possibile, Biden ha detto: “Se fossimo stati lettori della mente migliori, immagino che avremmo potuto. Ma ci siamo mossi non appena il problema è diventato evidente”.

Ma la difesa della Casa Bianca illustra come il puntare il dito contro l’amministrazione Biden si sia già diffuso in lungo e in largo tra i repubblicani a Washington, in televisione e sui social media. È una nuova questione per il GOP su cui martellare e un modo per affrontare le famiglie in un momento in cui i Democratici credono che l’indignazione per la Corte Suprema degli Stati Uniti che potrebbe porre fine al diritto all’aborto potrebbe galvanizzare le donne e altri elettori chiave e contrastare o almeno ridurre un Ondata repubblicana a novembre.

La stampa a tutto campo dei repubblicani includeva il collegamento della formula carenza con il numero crescente di migranti che entrano negli Stati Uniti – una delle maggiori questioni che hanno cercato di porre ai piedi di un presidente impopolare. Giovedì il Rep. Kat Cammack, R-Florida, ha condiviso l’immagine di una scaffalatura in una struttura della polizia di frontiera statunitense in Texas che mostrava un unico scaffale con quattro scatole piene di contenitori per alimenti per bambini e una mezza dozzina di contenitori per alimenti per bambini su quello scaffale.

Cammack ha detto giovedì che un agente di pattuglia di frontiera ha inviato la sua immagine. L’AP non ha verificato in modo indipendente l’autenticità della foto o quando è stata scattata esattamente. Alcuni esperti conservatori e testate giornalistiche da allora hanno ricavato storie ancora più grandi dalla foto, con alcuni che affermano che mostrano che Biden sta inviando “migliaia” di pallet di latte artificiale al confine mentre i genitori negli Stati Uniti lottano per trovare il latte artificiale. Il governatore del Texas Greg Abbott ha definito le immagini “vergognose”.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato venerdì che la pattuglia di frontiera sta “seguendo la legge” che richiede al governo di fornire cibo adeguato, in particolare una formula per i bambini di età inferiore a uno che è detenuto al confine.

I consulenti politici del GOP lo chiamano comunque un problema pronto che risuona con gli elettori.

“È solo un altro di quei problemi di consumo che emergono di tanto in tanto e che sono molto facili da capire per le persone”, ha affermato Matt Mackowiak, uno stratega repubblicano con sede in Texas. “Devono trovare una soluzione e devono farlo presto”.

A Washington, i legislatori stanno rispondendo all’accorciamento programmando udienze e chiedendo informazioni alla FDA e ai produttori di formule come parte di ampie indagini. I leader democratici della Commissione della Camera per la supervisione e la riforma hanno scritto i produttori di formule alla ricerca di informazioni che includano le misure che stanno adottando per aumentare le forniture e prevenire la truffe sui prezzi.

“La carenza di formule nazionali rappresenta una minaccia per la salute e la sicurezza economica dei neonati e delle famiglie nelle comunità di tutto il paese, in particolare quelle con reddito inferiore che hanno storicamente sperimentato disuguaglianze sanitarie, inclusa l’insicurezza alimentare”, ha affermato una lettera a Chris Calamari, il presidente di Abbot Nutrizione.

La lettera cerca tutti i documenti relativi alla chiusura dello stabilimento di Abbott Nutrition a Sturgis, nel Michigan. Abbott Nutrition ha richiamato diverse importanti marche di latte artificiale in polvere e ha chiuso la fabbrica quando i funzionari federali hanno iniziato a indagare su quattro bambini che hanno sofferto di infezioni batteriche dopo aver consumato il latte artificiale dalla struttura.

Abbott è una delle poche aziende che producono la stragrande maggioranza della fornitura di formule statunitensi, quindi il loro ritiro ha spazzato via un ampio segmento del mercato.

I democratici stanno inquadrando la carenza come un esempio di come gli americani vengono danneggiati quando alcune grandi aziende controllano il mercato. Ma come l’inflazione o gli alti prezzi del gas, la loro sfida è spiegare i fattori che contribuiscono al pubblico.

Sen. Mark Kelly dell’Arizona, uno dei democratici più vulnerabili in corsa per la rielezione quest’anno, ha affermato che i problemi della catena di approvvigionamento con formula, microchip, benzina e altri prodotti hanno radici complesse, molti dei quali risalgono alla pandemia.

“Spetta a noi al Congresso affrontare questi problemi, cercare di capire dove andare, come superare questi colli di bottiglia nelle catene di approvvigionamento”, ha affermato Kelly. “Ma non a causa di un’elezione. Perché questo influisce sulla vita delle persone”.

___

Gli scrittori dell’Associated Press Jonathan J. Cooper a Phoenix e Joshua Boak, Kevin Freking e Amanda Seitz a Washington hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment