I playoff NBA hanno dimostrato che i Rockets hanno bisogno di più tiri e difensori di grande impatto

Gli Houston Rockets hanno avuto il record peggiore per due anni consecutivi. Saranno di nuovo in cima alla lotteria in questa prossima bozza, e anche i fan più ottimisti dei Rockets non li hanno in grado di competere per un posto di gioco il prossimo anno.

Detto questo, i Rockets ei loro fan dovrebbero prestare molta attenzione ai playoff quest’anno. Più vai a fondo nella postseason, più ti rendi conto di cosa ha in comune ogni squadra dei playoff ancora in gioco. Hanno più tiratori e più difensori di grande impatto che possono cambiare il gioco solo con la loro difesa.

Ad esempio, il Miami Heat. Hanno sempre più tiratori in campo. PJ Tucker sta ancora inchiodando da tre punti d’angolo, e ci sono anche Tyler Herro e Gabe Vincent. Max Strus è un nome meno noto che ha avuto un gioco di carriera per aiutare a chiudere il 76ers. Hanno anche difensori multidimensionali come Jimmy Butler, Tucker e Bam Adebayo, che possono difendere quasi ogni posizione in campo.

I Rockets hanno giocatori che possono creare i loro colpi da giocatori come Jalen Green, Kevin Porter Jr. e Alperen Sengun. Quello che non hanno sono abbastanza tiri o più difensori. Questo è qualcosa che possono iniziare a correggere nella bozza di quest’anno.

In cima al draft, due giocatori soddisfano i criteri di cui sopra per essere un buon tiratore e un difensore di grande impatto. Questi due giocatori sono Jabari Smith e Chet Holmgren.

Chet e Jabari sono difensori di grande impatto

Ecco Smith che gioca un’eccellente difesa sulla palla. Qualcosa che i Rockets avranno bisogno per essere una squadra pesante.

Puoi vedere come Smith può stare di fronte a guardie, attaccanti o chiunque sia acceso. Questo è qualcosa che manca ai Rockets in questo momento. Al di fuori di Jae’Sean Tate, i Rockets non hanno buoni difensori con la palla. Smith ha anche le dimensioni per non essere sopraffatto dai centri o dagli attaccanti più grandi nella vernice.

L’altro giocatore in cima al draft che è un difensore di grande impatto è Holmgren. Anche se Holmgren non è noto per la sua abilità di cambio, è noto per spegnere la vernice con la sua protezione del cerchio d’élite, come si vede in questa clip.

Questo livello di protezione del cerchio copre molti errori difensivi o debolezze sul perimetro, qualcosa che i Rockets hanno avuto molto con gli errori e le carenze dell’anno scorso. Anche con il miglioramento della difesa nella zona di difesa da parte di Jalen Green e Kevin Porter Jr., i Rockets hanno bisogno di un’ancora difensiva come Holmgren che possa coprire quegli errori.

L’apertura alare di 7’6” di Holmgren lo aiuta a difendere la vernice anche con la sua struttura esile. I giocatori che caricano Holmgren provano a spingerlo sotto canestro, ma può comunque cambiare tiro.

Anche più avanti nel primo round, hai giocatori come Tari Eason, Jeremy Sochan e Ochai Agbaji che sono grandi difensori e potresti avere una possibilità con la 17a scelta.

Chet e Jabari possono allargare il pavimento

Ho appena parlato dell’impatto di entrambi i giocatori sulla parte difensiva, ma sono anche ottimi tiratori da tre punti. Smith è uno sparatutto d’élite di tutto il campo. La scorsa stagione Smith ha tirato il 42 percento da oltre l’arco e nella clip qui sotto puoi vedere quanto sia puro il suo tiro sul suo maglione.

Smith può segnare da tre punti e da media distanza con facilità. I Rockets sono stati una delle peggiori squadre di tiro da tre punti del campionato l’anno scorso. Questo, ovviamente, può causare problemi a una squadra che vuole allargare il pavimento per dare spazio verde nella vernice.

L’altezza di Smith a 6’10 “rende quasi impossibile bloccare il suo maglione, e avrà bisogno di quella taglia nella NBA perché lo spazio su quei maglioni sarà limitato.

Anche se Holmgren è un sette piedi e ha giocato al centro per gran parte della sua carriera, può anche uscire dall’arco e abbattere i tiri. Holmgren ha tirato il 39 percento dalla gamma dei tre punti l’anno scorso, il che è un lusso da avere dal tuo centro.

I Rockets hanno sofferto, in particolare Green, quando Houston ha provato una zona d’attacco di Daniel Theis e Christian Wood.

Anche se Wood è un buon tiratore da tre punti, la mancanza di spazio tra Theis e Tate ha reso quasi impossibile per Green arrivare alla vernice. Holmgren potrebbe non avere il tiro più veloce, ma può far pagare le difese se lo lasci aperto. Non vedi troppe ancore difensive d’élite che possono anche sparare il 40 percento dalla distanza di tre punti.

I playoff hanno dimostrato che hai bisogno di giocatori in grado di bloccare il talento offensivo d’élite che trovi nei playoff e non sono una responsabilità da oltre l’arco. Holmgren e Smith sono entrambi giocatori che soddisfano i criteri di cui ho parlato all’inizio di questo articolo. Pertanto, Holmgren è la mia scelta numero uno e Smith è il secondo. Avrebbero soddisfatto due enormi bisogni per i Rockets andando avanti con entrambi i giocatori.

Leave a Comment