Devin Booker afferma che i Phoenix Suns sono “bloccati in vista del gioco 7

PHOENIX – Sull’aereo di ritorno a casa dopo aver perso in maniera esplosiva contro i Dallas Mavericks in gara 6 delle semifinali della Western Conference, Suns è la star Devin Booker si è unito a un gioco di carte con i compagni di squadra Chris Paolo e Jae Crowder e discusso la loro sfida di Game 7 in vista.

Paul ha giocato in sette gare 7 in precedenza, andando 3-4 in totale ma perdendo le ultime tre. Crowder è stato in due, dividendoli, con una sconfitta al primo turno nel 2014 quando ha giocato per i Mavericks e una vittoria al secondo turno nel 2017 come membro dei Boston Celtics.

Per il 25enne Booker, domenica sarà la prima. È un’opportunità che apprezza.

“Mi piace venire qui con tutti chiusi dentro, dall’alto in basso dal front office che guardano attraverso le finestre: puoi sentire il loro comportamento”, ha detto Booker dopo le prove di sabato al Verizon 5G Performance Center. “Ecco perché giochiamo a questo sport. Pensavamo di avere qualcosa da fare lì [in terms of pressure] durante la stagione regolare, cercando di battere il record di franchigia, e questa è una bestia completamente diversa “.

Finora la serie è apparsa drasticamente diversa a seconda della posizione. Nelle tre partite casalinghe dei Suns al Footprint Center, sono andate 3-0, vincendo con una media di 19 punti. Tuttavia, nelle loro tre partite in trasferta all’American Airlines Center, sono andati 0-3, perdendo con una media di 15,3 punti.

Stabilire il record di vittorie in franchigia andando 64-18 nella stagione regolare ha fatto guadagnare a Phoenix il n. 1 testa di serie assoluta nella post-stagione e il diritto di giocare qualsiasi gara decisiva 7 in casa loro.

“Se guardi solo alla storia del campionato, al vantaggio sul campo di casa, è un vero proverbio”, ha detto Booker. “È sempre difficile vincere in trasferta. Penso solo alla comodità di giocare [41] partite qui anziché due in trasferta e solo davanti ai nostri fan. Sono sicuro che sarà turbolento lì dentro. Sarà eccitante, ci vorrà molta energia. Quindi, non vedo l’ora”.

L’allenatore dei Suns Monty Williams ha detto che la sua squadra ha usato le prove libere del sabato come una giornata di “pulizia” per prepararsi al match cruciale. Due grandi punti di enfasi: prendersi cura del basket e proteggere la linea dei 3 punti. Nelle tre sconfitte di Phoenix nella serie, i Suns hanno segnato una media di 18,7 palle perse, contribuendo ai Mavs con una media di 16,3 da 3 punti in quelle partite.

Come Booker, Williams non poteva nascondere la sua anticipazione.

“Puoi sentirlo”, ha detto Williams. “Dal momento in cui sapevamo che saremmo stati in gara 7 fino ad ora, la palestra è piena di intensità. Ed è così che dovrebbe essere il basket dei playoff”.

Tra le prove libere del sabato e la puntata di domenica, i Suns dovranno trovare un modo per passare il tempo senza farsi prendere dalla pressione di una partita che potrebbe finire di stagione.

“Vado subito a farmi fare le unghie. Coccolarmi un po’. Faccio i piedi”, ha detto Crowder. “Cerco solo di controllare le mie caselle. Assicurati solo dove deve essere il mio corpo, guarda nel piano di gioco, gli aggiustamenti che stiamo facendo. Spunta quelle caselle. Guarda la seconda metà dell’ultima partita. E da quello punto, sarò pronto per partire”.

Crowder ha aggiunto di aver trasmesso in streaming una serie TV più comica, “Atlanta”, venerdì giorno di riposo dei Suns e sabato opterà per il dramma più serio “Ozark”. Booker, nel frattempo, ha detto che sarebbe stato “cablato” ma aveva in programma di giocare al videogioco Call of Duty e trovare altri modi per rilassarsi.

“È una giornata calda oggi, potrei entrare in piscina”, ha detto.

Non passerà molto tempo prima che i Suns si tuffino tutti nella loro partita più importante della stagione.

“È in gioco solo capire la tua stagione”, ha detto Booker. “Quindi questo aggiunge una buona pressione ad esso, una pressione eccitante e penso che abbiamo i ragazzi in questa palestra che lo abbracciano. Abbraccialo, accettalo e sono pronto per esibirti fino a questo.”

.

Leave a Comment