David Griffin ha affermato che negoziare l’estensione di Zion sarà una “sfida”. Cosa significa? | pellicani

Nell’autunno del 2017, i Philadelphia 76ers hanno fatto un’enorme scommessa su un giocatore che aveva mostrato lampi di brillantezza nelle sue prime tre stagioni ma non poteva rimanere in campo a causa di infortuni alla parte inferiore del corpo.

Joel Embiid aveva giocato 31 partite quando ha accettato un’estensione di cinque anni da 146,5 milioni di dollari con i 76ers. Embiid ha saltato le sue prime due stagioni a causa di un osso rotto al piede destro. È tornato per l’inizio della stagione 2016-17 ma si è strappato il menisco del ginocchio sinistro settimane prima della pausa All-Star.

In questa bassa stagione, i New Orleans Pelicans cercheranno di negoziare un’estensione del contratto con un giovane giocatore di talento in circostanze simili. Zion Williamson ha giocato 85 partite in tre stagioni. A partire dal 1 luglio, ha diritto a un’estensione di cinque anni che potrebbe pagargli il 25% del tetto salariale NBA con aumenti annuali dell’8%.

Ad aprile, Williamson ha detto che non sarebbe stato in grado di firmare un’estensione “abbastanza velocemente”. Ma è probabile che non sarà una trattativa semplice a causa dei suoi problemi di salute. Williamson ha saltato la maggior parte della sua stagione da rookie con uno strappo al menisco del ginocchio destro, ed è stato messo da parte per tutta la sua terza stagione a causa di un osso rotto al piede destro.

Qual è un accordo equo per un giocatore spesso ferito che è una tale forza? Qualcuno che una volta era un allenatore vincitore del campionato rispetto a Shaquille O’Neal con abilità da playmaker?

I rappresentanti di Pelicans e Williamson cercheranno di rispondere a questa domanda quest’estate.

“Ovviamente, quella conversazione sarà una sfida”, ha detto il vicepresidente esecutivo delle operazioni di basket David Griffin. “Quando sarà il momento di averlo, lo avremo. E in questo momento ciò su cui ci concentriamo è che lui sia in salute e (in) una specie di condizione d’élite per giocare a basket, e inizieremo da lì”.

Ecco tre cose da sapere quando si avvicina la finestra per negoziare un’estensione.

I 76er erano protetti nel caso in cui Embiid non potesse guarire, in qualche modo.

L’estensione firmata da Embiid nel 2017 significava che i 76ers erano agganciati per la maggior parte del contratto da $ 146,5 milioni anche se la sesta, settima, ottava o nona stagione di Embiid si è svolta in modo simile alle sue prime tre.

Il contratto conteneva un linguaggio specifico che consentiva ai 76ers di rinunciare a Embiid se non riusciva a raggiungere le partite giocate e i parametri di riferimento dei minuti a causa di infortuni specificamente concordati.

Se Embiid avesse saltato 25 o più partite e giocato meno di 1.650 minuti in uno degli ultimi quattro anni dell’estensione a causa di infortuni ai piedi o alla schiena, i 76ers avrebbero potuto rinunciarvi. Ma anche allora gli avrebbero pagato 84,2 milioni di dollari dopo la stagione 2018-19; $ 98,2 milioni dopo la stagione 2019-20; $ 113,3 milioni dopo la stagione 2020-21; e 129,4 milioni di dollari dopo la stagione 2021-22.

Fortunatamente, la salute di Embiid è migliorata. Nell’ultima stagione del suo contratto da rookie, Embiid ha segnato una media di 22,0 punti, 11,0 rimbalzi e 1,8 stoppate ed è stato nominato All-Star per la prima volta nella sua carriera.

Nell’ultimo mezzo decennio, Embiid è diventato uno dei giocatori più dominanti della NBA. È arrivato secondo nella votazione MVP in ciascuno degli ultimi due anni.

Non è difficile immaginare che Williamson segua una traiettoria simile se riesce a rimettersi in salute e ad impegnarsi per rimettersi in forma. A 20 anni, Williamson ha segnato una media di 27,0 punti a partita con il 61,1% di tiri, una stagione storicamente efficiente ad alto volume di gol. Quando gioca Williamson, ha dimostrato la capacità di essere uno dei marcatori di vernice più dominanti nella NBA.

Una disposizione delle partite giocate è un potenziale punto critico.

Quando Williamson ha subito un intervento chirurgico al ginocchio prima della sua stagione da rookie, i Pelicans hanno stimato che ci sarebbero volute dalle sei alle otto settimane prima che giocasse di nuovo. Williamson ha impiegato più di 13 settimane per fare il suo debutto in NBA. Williamson voleva giocare. La squadra non pensava che fosse pronto. Ciò ha causato attriti tra lui e il personale medico della squadra.

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui New Orleans Pelicans e sulla NBA.

Questa primavera, al ritorno da una pausa di due mesi a Portland, nell’Oregon, Williamson si è sentito pronto per giocare. Ancora una volta, i pellicani non erano d’accordo.

“Mi aspetto che suoni?” Lee Anderson, il patrigno di Williamson, ha detto ad aprile. “Mi aspetto che giochi. Se dovessi chiedere a Zion, sono sicuro che probabilmente direbbe la stessa cosa.

Percepisci uno schema?

Williamson e i Pelicans non sono sempre stati d’accordo nel determinare quanto presto la giovane stella potrà tornare dall’infortunio. Ecco perché qualsiasi disposizione nel suo prossimo contratto che lega il numero di partite giocate agli incentivi salariali è qualcosa a cui prestare attenzione.

Williamson non ha giocato durante la corsa di allungamento di questa stagione a causa della preoccupazione che il rischio di nuocere al suo piede destro riparato chirurgicamente fosse alto se fosse tornato in campo. La speranza è che la giovane star possa sfruttare questa bassa stagione per rimettersi completamente in salute.

Williamson avrebbe dovuto sottoporsi a un altro ciclo di imaging medico sul piede destro la scorsa settimana, hanno detto fonti a The Times-Picayune. Se l’ultimo ciclo di imaging medico andrà bene, Williamson potrà allenarsi senza alcuna restrizione.

Ecco altre estensioni da tenere a mente.

Le estensioni distribuite a Jonathan Isaac e Michael Porter Jr. sono due esempi di accordi che i team hanno recentemente negoziato con attaccanti di talento che hanno problemi di salute.

Nell’agosto 2020, Isaac si è strappato l’ACL e il menisco del ginocchio sinistro. Quattro mesi dopo, gli Orlando Magic lo hanno firmato per una proroga di quattro anni da 80 milioni di dollari. Isaac non suona da più di due anni. Poiché ha perso così tanto tempo, i soldi garantiti che i Magic gli devono in ciascuna delle tre stagioni successive diminuiscono.

  • 2022-23: 16 milioni di dollari garantiti
  • 2023-24: 7,6 milioni di dollari garantiti
  • 2024-25: $ 0 garantiti

Se i Magic rinunciano a Isaac dopo la stagione 2023-24, non gli devono soldi.

L’estensione che Porter ha firmato a settembre è stata molto più adatta ai giocatori. I Denver Nuggets diedero a Porter 145,3 milioni di dollari in denaro garantito in cinque anni. Il contratto di Porter è stato completamente garantito per i primi quattro anni dell’accordo. In vista del quinto anno, i Nuggets hanno la possibilità di rinunciarvi ma gli dovrebbero comunque 12 milioni di dollari.

Porter è stato afflitto da problemi arretrati dall’inizio del college. A dicembre, ha subito il suo terzo intervento chirurgico alla schiena dal 2017. Ha giocato nove partite in questa stagione.

I negoziati tra i Pelicans e i rappresentanti di Williamson quest’estate saranno probabilmente incentrati sulla quantità di denaro garantito per tutta la durata dell’accordo. I Pelicans spingeranno per la protezione nel caso in cui i prossimi anni della carriera di Williamson si svolgeranno in modo simile ai suoi primi tre anni nella NBA. I rappresentanti di Williamson spingeranno per ottenere quanto più denaro garantito possibile perché quando Williamson è in salute, vale ogni centesimo di un’estensione massima.

Embiid ha saltato l’87,4% delle partite dei 76ers durante le sue prime tre stagioni. Nelle cinque stagioni successive, ha saltato il 24,0% delle partite.

Williamson è in grado di fare un simile salto di disponibilità? È una domanda difficile a cui rispondere e che sarà il fattore più importante nelle trattative contrattuali quest’estate.

Gli acquisti effettuati tramite link sul nostro sito possono farci guadagnare una commissione di affiliazione

.

Leave a Comment