Cosa faranno gli Utah Jazz in questa bassa stagione… a meno che non lo facciano

Dopo un finale incredibilmente deludente la scorsa stagione, ci sono voci che girano a destra ea manca su tutti sul Jazz. GM e agenti sono attivi dietro le quinte e le storie trapelano quasi ogni giorno. Ho setacciato tutto, ho letto le foglie di tè, Ho consultato le ossa, e sono qui per darti uno sguardo sul futuro del Jazz. Iniziamo!

Ci è stato detto più volte che i Jazz faranno tutto il possibile per mantenere Donovan Mitchell nella squadra e che costruiranno attorno a lui. Ad un certo punto, quando qualcuno ti dice cosa sta per fare, devi credergli.

Ora, se il Jazz riceve un’enorme offerta dal Knicks, o qualche altra squadra che sta morendo dalla voglia di un fuoriclasse nella propria squadra, potrebbero semplicemente prenderlo. Il vantaggio per il Jazz sono i tre anni rimasti sul contratto di Donovan Mitchell. Se una squadra scambia con Mitchell, lo otterranno per un minimo di 3 stagioni. Ma l’altro lato della medaglia è che anche lo Utah lo tiene per almeno tre anni. Sanno che possono costruire intorno a lui e hanno almeno tre anni. È un contratto molto interessante.

Cosa farà il Jazz?

Non lo scambieranno in questa bassa stagione, ma potrebbero pensarci alla scadenza dello scambio la prossima stagione. I Jazz faranno delle mosse in questa offseason per costruire attorno ai punti di forza di Mitchell. Forse uno scambio per un’ala difensiva come De’Andre Hunter dagli Hawks?

Il fatto è che tutto ciò che i Jazz hanno fatto mentre Mitchell era nella squadra è stato a beneficio di Rudy Gobert. A causa dei limiti offensivi di Gobert, tutti quelli che giocano per il Jazz che non è un centro mobile è stato un giocatore che può allargare il campo. Il Jazz si è anche assicurato di avere sempre i registi sul pavimento con Gobert (Mike Conley ha suonato quasi esclusivamente con Gobert e Joe Ingles) che potrebbero eseguire un pick and roll per rendere Gobert valido in modo offensivo. Quella strategia ha reso Gobert uno dei big più efficienti del campionato con uno spread floor. E poiché Gobert è così d’élite difensivamente, ha nascosto molte delle debolezze difensive contro squadre nella media e al di sotto della media.

Foto di Alex Goodlett / Getty Images

È stata una strategia vincente per la stagione regolare, ma gli aspetti negativi, come il Jazz che ha una squadra di tiratori che non può difendere il perimetro, li ha raggiunti ogni anno nei playoff. Ciò significava che i punti deboli di Mitchell non venivano mai nascosti, mentre quelli di Gobert non venivano enfatizzati fino a quando non erano nei playoff e le squadre d’élite potevano sfruttarlo.

Mitchell merita la possibilità di giocare con una squadra che è stata costruita per migliorare i suoi punti di forza e nascondere i suoi punti deboli. Lo Utah può iniziare la prossima stagione e vedere come appare. Se sembra terribile, puoi semplicemente fare una mossa alla scadenza commerciale e avviare un carro armato. Se va bene, costruisci da lì.

Non so se ricordo un momento in cui c’erano così tante voci su un allenatore e altre squadre che lo seguivano come abbiamo visto con Quin Snyder. Snyder è stato collegato in voci al Lakers, gli speroni e i calabroni. La domanda con le voci è sempre chi ne trae vantaggio? È un GM avversario che spera di allontanare Snyder dal Jazz? È l’agente di Quin Snyder che parla con altre squadre su richiesta di Snyder? Potrebbero essere gli stessi Jazz che sperano di creare uno scambio per evitare di dover pagare gli ultimi anni di contratto?

Cosa fanno i Jazz?

Si sbarazzano di Snyder, che sia per scambio o semplicemente licenziandolo. Sono passati 8 anni con Quin Snyder e i Jazz hanno visto tutto ciò di cui avevano bisogno a questo punto. Snyder è un buon allenatore, ma non è un grande allenatore e non ha mostrato la capacità di battere altre squadre nei playoff che hanno un livello simile di talento. Se i Jazz non si allontanano da Snyder a questo punto, non ci sono molte ragioni per prenderli sul serio.

Probabilmente la cosa più dolorosa per i fan del Jazz negli ultimi tre anni è stata l’assoluta delusione per lo scambio di Mike Conley. Dopo lo scambio di Conley, lo Utah non è andato oltre nei playoff di quanto non abbia fatto con Ricky Rubio. Che si tratti di un infortunio o semplicemente di non giocare bene, Conley non è mai riuscito a farcela per il Jazz quando contava di più.

Cosa fanno i Jazz con Conley?

Lo scambiano. L’elefante nella stanza per il front office Jazz è quanto sia grave la loro situazione contrattuale. Il contratto di Conley dovrà essere spostato per trovare una controparte migliore per Mitchell, ma deve anche essere spostato se i Jazz vogliono evitare la tassa sul lusso. Sarebbe piuttosto scioccante se Conley fosse ancora nella squadra il prossimo anno.

Questo sarà il più grande domino possibile in questa bassa stagione che ha ottime possibilità di cadere. Gobert è stato un pezzo fondamentale del Jazz per tutta la sua carriera e non ha fatto altro che creare squadre all-star, all-nba e tre DPOY. Per quanto Gobert sia stato per il Jazz, è chiaro a questo punto che il duo Mitchell/Gobert non può portarti oltre il 2° round dei playoff. Se i Jazz hanno scelto di scegliere Donovan Mitchell come giocatore su cui costruire, significa che prima sposteranno Gobert.

Cosa fanno i Jazz?

Scambieranno Gobert. La domanda sarà per cosa e quando? Vediamo uno scambio con gli Hawks o con i Raptors? Hanno pezzi che si adattano meglio a Mitchell ed entrambi potrebbero usare Gobert. Proprio come con Donovan Mitchell, i Jazz non DEVONO scambiare Gobert in questa bassa stagione. Se i pezzi che ottengono in potenziali offerte non sono abbastanza buoni, potrebbero essere disposti a trattenere uno scambio fino alla scadenza commerciale della prossima stagione. Ci saranno squadre là fuori che avranno prestazioni inferiori nella prossima stagione e non c’è modo più veloce per una squadra di migliorare la propria difesa che scambiare con Gobert. L’altro problema con Gobert è che il suo contratto è spaventoso. Nel 2025 Gobert guadagnerà 46 milioni di dollari. A quel punto sarà un contratto quasi non negoziabile. Se i Jazz stanno cercando di fare uno scambio, questo è il momento migliore per farlo se vogliono avvicinarsi allo stesso valore.

Gli altri musicisti del Jazz probabilmente rimarranno o andranno in base a ciò che accade a questi pezzi. Preparati per una selvaggia offseason!

Leave a Comment